Due cuori verso Santiago

La scelta del cammino

Come effettuare la scelta del cammino di Santiago che si vuole percorrere? Cammini di Santiago ne esistono tanti anzi, ad essere precisi, ne esiste uno per ogni pellegrino perché il Cammino comincia appena usciti dalla propria abitazione.

Questa personalizzazione del Cammino è il primo passo per capire che non dovrete dare conto e soddisfazione a nessuno né sulla scelta del cammino che farete né sui giorni che impiegherete a farlo.

Il Cammino è una esperienza personale intima e forte, quindi la cosa più importante è che stiate in sintonia con voi stessi.

Esistono cammini di varie lunghezze e di vari livelli di difficoltà (nulla di impossibile, ovviamente) quindi secondo noi la scelta va fatta sulla base di vari fattori fra i quali sicuramente il più importante è il tempo a disposizione.

Ovviamente c’è anche la possibilità di cominciare il Cammino in una località intermedia o ancora di farlo “a tappe” negli anni.

Tabella dei principali cammini

CamminoPartenza daLunghezzaDurata indicativaDifficoltà
IngleseFerrol / A Coruña121 / 78 Kmda 5 a 7 gg da Ferrol
3 gg da
A Coruña
Facile
FranceseSan Jean Pied-de-Port820 Kmda 28 a 34 ggMedia
PrimitivoOviedo320 Km14 ggImpegnativo
del NorteIrùn850 Kmda 30 a 35 ggMedia
SanabreseGranja de Moreruela370 Km14 ggMedia
Via de la PlataSiviglia950 Kmda 40 a 45 ggMedia
PortogheseLisbona660 Km20 ggFacile
Portoghese della CostaPorto260 Kmda 10 a 13 ggFacile
MadridMadrid685 Kmda 24 a 28 ggMedio
de InviernoPonferrada260 Km12 ggMedio
a FisterraSantiago de Compostela89 Km (120 via Muxia)da 3 a 5 ggFacile

Esistono poi diversi altri cammini in Spagna come, ad esempio, il Cammino Aragonese che dal passo del Somport raggiunge Puente de la Reina e da qui si innesta nel Cammino francese.

Questo cammino costituiva una via di accesso alternativa utilizzata soprattutto dai pellegrini che provenivano dall’Italia.

Exit mobile version